NATRUE

PROGETTI

NATRUE è stato (e attualmente è) coinvolto in diversi progetti nei settori dell’innovazione, della ricerca scientifica e degli affari regolamentari, per il quale NATRUE porta la sua esperienza. In questo modo, NATRUE svolge un ruolo importante nell’affrontare nuove sfide e opportunità per il settore dei cosmetici naturali e biologici.

URBIOFIN (2017-2020)     

NATRUE è partner dell’iniziativa del progetto finanziato dall’UE, URBIOFIN. Il progetto mira a trasformare la parte organica dei rifiuti solidi urbani in prodotti biobased, compresi gli imballaggi dei prodotti, al fine di progredire verso una bioeconomia più sostenibile.

URBIOFIN è coordinato dalla società di ingegneria spagnola IMECAL e ha ricevuto finanziamenti nell’ambito del programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione europea nell’ambito della concessione n. 745785.

Per maggiori informazioni sul progetto, clicca qui

“Mantenere gli OGM fuori dal Bio” (2014-2017)         

NATRUE è membro della tavola rotonda IFOAM-UE 2014-17 “Mantenere gli OGM fuori dal Bio”. Lo scopo di questo progetto era sviluppare nuove strategie e rafforzare l’attuale quadro legale per proteggere i prodotti alimentari senza OGM da possibili contaminazioni da OGM. Le materie prime provenienti dall’agricoltura sono la base di molti ingredienti conformi alle specifiche NATRUE, gli OGM sono proibiti dalle nostre specifiche. La partecipazione di NATRUE a questa iniziativa lanciata da IFOAM è essenziale per contribuire a sviluppare una qualità superiore degli ingredienti utilizzati. Maggiori informazioni sulla tavola rotonda possono essere trovate su: Mantenere gli OGM fuori dal Bio.

Bio per tensioattivi – O4S (2012-2014)        

NATRUE ha partecipato al progetto di ricerca collaborativa europea n° 262507 (gennaio 2012-dic 2014), in collaborazione con l’istituto di ricerca Fraunhofer IGB, per sviluppare nuovi tensioattivi organici prodotti attraverso una fermentazione naturale di rifiuti organici da agricoltura. I tensioattivi sono sviluppati secondo i criteri NATRUE. Il progetto ha evidenziato l’urgente necessità per il mercato europeo della cosmesi naturale di sviluppare tensioattivi che possono essere considerati di origine naturale e biologica. Maggiori informazioni su bio per tensioattivi.

BNAEOPC (2013)

NATRUE & BNAEOPC (Associazione nazionale bulgara di oli essenziali, profumi e cosmetici) ha collaborato al progetto finanziato dall’UE “Grants Without Borders” (Progetto: BG051PO001-7.0.07-0087). NATRUE e Pfeiffer Consulting hanno aiutato le aziende cosmetiche bulgare a produrre autentici cosmetici naturali e biologici secondo i criteri NATRUE scambiando le migliori pratiche, fornendo know-how tecnico e formazione.

Progetto SCRIPT: cooperazione Thailandia-UE (2011-2013)

L’UE ha fornito fondi a un certo numero di società tailandesi per soddisfare i criteri NATURE e consentire a queste società di entrare nel mercato europeo. Inoltre, il progetto ha selezionato i criteri dell’etichetta NATRUE perché è considerato affidabile e rigoroso. Questo progetto ha anche il vantaggio di aumentare il potenziale del commercio thailandese dimostrando la corretta attuazione di procedure di autocontrollo e certificazione di terzi ispirate all’approccio dell’UE. Il progetto si è concluso a luglio 2013 con cinque delle ventisei società iniziali che avevano fatto domanda per la lista dei finalisti. Ulteriori informazioni sul progetto possono essere trovate qui.

CASI STUDIO
NATRUE's case study - Testing the Applicability of the Guidelines for Providing Product Sustainability Information (UN Environment)
Download